Episodes

  • Un recap di alcuni elementi di attualità, e poi una serie di consigli di lettura per le vacanze

    I libri consigliati:

    The Origins of Financial Crises

    Terremoti Finanziari

    Una buona economia per tempi difficili

    The great economists

    Limonov

    Il problema Spinoza

    Factfulness

    Ci rivediamo a settembre

    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; sigla by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • Il truffatore non è un ladro, diceva Nicholas Cage ne "il genio della truffa", perché il truffatore non prende nulla, è la vittima a dargli le cose.

    Come funzionano le truffe, quali sono i comportamenti umani che vengono sfruttati? Prendiamo il più famoso dei casi di grande truffa collettiva e ne parliamo con Filippo Mazzotti, autore del libro "Lo schema Ponzi - romanzo di una truffa".

    Trovi il libro qui: https://amzn.to/3zO4ySx

    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita. 

    web: http://www.PianoInclinato.it 

    email: [email protected] 

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato 

    musica di Enrico Marani; sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • Missing episodes?

    Click here to refresh the feed.

  • La divulgazione economica in Italia: una missione ingrata e di sicuro fallimento. Ne parliamo con Oscar Giannino, concedendoci riflessioni sul salario minimo, sui media, sul contrasto all'evasione e le peculiarità del nostro amato Paese.
    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita.
    web: http://www.PianoInclinato.it
    email: [email protected]anoinclinato.it
    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato
    musica di Enrico Marani; sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • Gli illusionisti conoscono bene il trucco: se il prestigiatore inserisce qualche mezza verità nel suo racconto, rende più facile credere che se metà della storia è vera, allora il resto non sia solo verosimile e che il pubblico possa legittimamente sperare in quella incredibile magia.

    Allora isoliamo le mezze verità dal resto e andiamo a fondo (o dietro il sipario, se volete), così da prendere coscienza di quanto l'illusionista abbia cercato la nostra complicità per trarci in inganno e di come l'istinto -che probabilmente ci suggeriva che sembrava tutto troppo bello e facile per essere vero- avesse perfettamente ragione.

    Fallimenti pubblici e come trovarli.

    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla iniziale "Hai un amico in me" di Riccardo Cocciante; sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • In una puntata pre-estiva, la conversazione inclinata viaggia ancora più libera del solito, da Taiwan alla geopolitica, dal crollo del Nasdaq alle possibili novità della federal Reserve, fino ai cambiamenti culturali di cui potremmo essere protagonisti in conseguenza del cambio di contesto economico in cui ci avviamo ad entrare.
    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla iniziale "Anyone who knows what love is" di Seal; sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • Nonostante sia iniziata in Cina, la pandemia l'ha risparmiata in gran grazie al successo di un brutale integralismo di chiusure. Nell'estate del 2020, la normalità era per lo più tornata, a patto di non voler entrare o uscire dal Paese. Xi Jinping ha legato il suo destino politico alla gestione della pandemia, ma forse la sta anche usando come schermo. Infatti la decisione del governo cinese di bloccare centinaia di milioni di persone per settimane per sradicare il covid appare di per sé poco comprensibile. Più che una valutazione di salute pubblica, cerchiamo di fare considerazioni sulla sostenibilità sociale, politica ed economica di questa scelta.  Senza dimenticare che la Cina oggi produce il 305 della crescita globale: non produrre e non consumare produce effetti, e alcuni potrebbero essere una sorpresa.

    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • Dai pagamenti in rubli alle vicende tra Musk e Twitter, fino allo scivolone delle crypto e al disastro tra "corpi celesti" della galassia stablecoin: Terra e Luna.

    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita.

    web: http://www.PianoInclinato.it 

    email: [email protected] 

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato 

    musica di Enrico Marani; Sigla by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • Dopo due puntate dedicate allo scenario di mondo diviso in due, ci adeguiamo al nuovo disordine mondiale, divagando su più fronti e vari aspetti. Una chiacchierata spontanea, che è poi la nostra cifra, parlando di cambio dei trend pluridecennali, inflazione, stagflazione, mercato delle materie prime e settori che stano beneficiando di questa fase. 

    Ti aspettiamo come sempre su tutte le piattaforme di podcast, inclusa la tua preferita.  

    web: http://www.PianoInclinato.it
    email: [email protected]
    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato
    musica di Enrico Marani; Sigla by K. MacLeod Lic.: https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth

  • La guerra potrebbe generare un mondo diviso in due, le cui conseguenze è interessante esplorare, perché -dal punto di vista finanziario, ad esempio-la lezione che questa guerra ha dato è che avere riserve in titoli USA espone al rischio di essere colpiti dal freeze delle riserve nazionali.

    Una gigantesca riallocazione di capitale potrebbe essere la conseguenza di usare l'arma dell'economia. Proprio mentre gli investitori hanno comunque perplessità per il rischio tassi. 

    Quali gli effetti di una fuga di capitale? E quali le possibili destinazioni? 

    Se volete gettare con noi uno sguardo all’orizzonte, vi aspettiamo come sempre sulla vostra piattaforma di podcast preferita.  

    web: http://www.PianoInclinato.it
    email: [email protected]
    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato
    musica di Enrico Marani; Sigla by K. MacLeod Lic.: https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Che obiettivo ha la Russia? 

    Davvero sta sbagliando tutti i calcoli? Dove sta andando l'inerzia mondiale? Che scenario si prospetta? Che fine faranno le riserve delle banche centrali mondiali se detenere dollari diventa pericoloso? 

    Se volete gettare con noi uno sguardo all’orizzonte, vi aspettiamo come sempre sulla vostra piattaforma di podcast preferita.  

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected] 

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Lo scenario di un nuovo ciclo economico guidato dall'investimento del capitale in eccesso sembra frantumarsi sullo scoglio di un conflitto le cui conseguenze e sviluppi potrebbero essere ben lungi dall'essersi manifestati. Cercando di vedere lo scenario da più punti di vista possibili, gettiamo le basi per una puntata più approfondita sul tema delle sanzioni economiche attraverso il dollaro: la nuova arma deterrente che gli USA hanno deciso di utilizzare senza remore e da cui il resto del mondo potrebbe decidere di doversi difendere. Per questo e per tutto il resto, vi aspettiamo come sempre: 

    web: http://www.PianoInclinato.it 

    email: [email protected] 

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato 

    musica di Enrico Marani; Sigla d'apertura "Svalutescion" di A. Celentano, sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Il teatro in Italia ha tutt'altre economie rispetto al Cinema. In un paese che vorrebbe essere più meritocratico, la difficile carriera dell'attore andrebbe premiata diversamente, mentre invece chi la sceglie si vota ad una vita di stenti. Ne parliamo con Andrea Pennacchi, attore (di teatro e di cinema) e scrittore. 
    Non vi proponiamo una scanzonata chiacchierata con Pojana, né con lo scorbutico padre del "divin codino" Roberto Baggio, ma un Andrea Pennacchi inedito, con cui facciamo riflessioni ponderate sull'industria del teatro, sull'infrastruttura che lo Stato offre, i come e i dove degli investimenti in Cultura, con qualche pennellata su come queste cose funzionano all'estero.
    Una chiacchierata in amicizia
    I libri di Andrea Pennacchi: 
    - Pojana e i suoi fratelli https://amzn.to/3rbjkhf
    - La storia infinita del Pojanistan https://amzn.to/3DRdW8d
    - La guerra dei Bepi https://amzn.to/37wuExh 
    Per questo e per tutto il resto, vi aspettiamo come sempre: 
    web: http://www.PianoInclinato.it
    email: [email protected]
    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato
    musica di Enrico Marani; Sigla by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Fare divulgazione di una materia "pesante" in modo leggero e allo stesso tempo profondo, restando "potabile" ai più, è la nostra linea guida. In questa puntata proviamo a farlo con la giurisprudenza.
    Patrimonializzare le condanne. E' questo lo sviluppo più recente della Giustizia, quando si parla di deterrenza.
    Perché accade, e cosa succede in confronto a Paesi dove si è consolidata la consuetudine di lasciare uscire su cauzione gli imputati, anziché fare della custodia cautelare uno strumento.
    Ne parliamo con l'avv. Stefano Putinati, docente di Diritto Penale all'Università di Parma. 

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Cosa sta accadendo ai contenuti cinematografici? Come cambiano le logiche di produzione al cambiare delle preferenze di distribuzione e di fruizione degli utenti? Piattaforme, TV a palinstesto, cinema, hardware casalingo... Una sfaccettatura della grande ondata di digitalizzazione: i film nascono sempre più spesso con un percorso già predefinito (e perciò vengono scritti diversamente).

    Ne parliamo con un ospite competente, col consueto mix di profondità e leggerezza.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla d'apertura "But you're mine" di Sonny & Cher; sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Anche noi, qui ad “Economia per tutti”, abbiamo i nostri anni del cuore e sono i, per noi mitici, Nineties. Come per tutti, il criterio fondamentale di scelta, per nulla obiettivo s’intende, è quello che porta a ricordare come età dell’oro quella della propria gioventù, con la sua musica, i suoi film, i suoi rituali identitari collettivi. Ma, a ben vedere, c’è anche una ragione squisitamente economica che ci porta a prediligere quel decennio.

    Gli anni Novanta infatti, a prescindere dalla tumultuose e anche drammatiche vicende italiane, furono anni in cui l’ideale polmone del ciclo economico globale dovette dilatarsi a dismisura per riempirsi di tutta l’aria nuova allora prepotentemente entrata in circolo: era appena finita una guerra fredda quanto opprimente, erano caduti tutti i muri, le società aperte dominavano, il dividendo della pace si traduceva in vorticosa mobilità di beni, persone, capitali, il mondo si affermava come perimetro, cornice, campo da gioco delle nostre esistenze. Era la globalizzazione, bellezza, e con essa la crescita.

    Il ricordo di quegli anni sta facendo capolino in queste settimane. Un ricordo accompagnato dal tarlo della nostalgia, certo, ma ancor più dall’amarezza, e persino dalla rabbia, nel confronto con il mondo nel quale siamo ripiombati dal fatidico 24 febbraio. Perché questa guerra è odiosa non solo perché guerra, ingiusta e tragica, ma anche perché terribilmente vecchia, impregnata com’è dell’odore stantio di cose non antiche, ma solo irrimediabilmente obsolete: aspirazioni neoimperiali, revanscismi, sfere di influenza.

    Un clima asfittico, ammorbante. Esattamente come i cascami ideologici di opposto colore che congiurano nel determinare l’ennesima anomalia italiana nel panorama internazionale: il diffuso giustificazionismo, sebbene non certo a livello governativo, verso l’invasore Putin. Un clima che non può, per giunta dopo due anni di pandemia, non contagiare l’economia.

    La conversazione inclinata di questa settimana è allora dedicata al racconto e all’analisi di come il polmone del ciclo economico, al contrario degli anni Novanta, oggi si svuoti, si rimpicciolisca, incarni il respiro corto e affannoso dell’attuale congiuntura bellica. Il respiro corto della sfinge cinese, interessata esclusivamente a fare affari, del tutto incurante della natura dei suoi interlocutori, ossessionata solo dalla loro stabilità, poco importa se trattasi della stabilità mortifera di autocrazie, peraltro avvertite come affini; il respiro corto di un commercio internazionale in cui materie prime cruciali ( dal grano al petrolio, dal gas al neon) non circolano più, non si riversano più sui mercati mondiali innescando, in un colossale #mancalaroba, cortocircuiti di vario genere; il respiro corto della politica monetaria di banche centrali che hanno apparentemente inserito il pilota automatico per domare l’inflazione secondo protocolli tradizionali, incuranti della peculiare eziologia dell’inflazione da guerra che è basilarmente connessa al calo della produzione.

    Di questi ed altri affanni vi raccontiamo nella puntata in onda. Ancora una volta, temi che avremmo preferito non affrontare. Ma del resto, per chi coltiva l’ambizione di essere una piccola bussola nella navigazione economica, la negatività è sfidante: stimola a decifrare meglio le situazioni, a cercare un modus vivendi con la situazione, a prendere le misure alla new normality per quanto ostica sia. 

    web: http://www.PianoInclinato.it 

    email: [email protected]  

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato 

    musica di Enrico Marani; Sigla d'apertura "Change the world" di E.Clapton; sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Quale scenario globale si va realizzando con l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia?

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla d'apertura John Lennon - Give Peace a chance; Sigla di chiusura  by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • In questa puntata parliamo di sanzioni e degli effetti delle stesse sui due lati del fronte.

    Una precisazione, però, relativa alla scorsa settimana: La settimana scorsa #EconomiaPerTutti non ha proposto alcuna puntata. Avevamo in programma una cosa, ma i nostri toni usuali non sarebbero stati appropriati al momento che stiamo vivendo. 

    È urgente, tuttavia, esprimersi con chiarezza, lucidità, fermezza e trasporto, sulla vicenda Ucraina, perché il silenzio rischia di non essere, non aver valore, non saper generare reazione, riflessione, partecipazione, condivisione.

    L'economia sta nella concordia, nella serenità, nell'interazione tra persone, nel supporto reciproco, nella prossimità, nella gratuità, nella fruttuosa e amorevole relazione tra noi.

    L'economia quindi è un elogio della pace. E' così che diventa "per tutti" come da nostro claim.

    La scorsa settimana, quindi, niente podcast, niente leggerezza nell'analisi di un angolo dell'economia.  Vi proponiamo di "fare economia" nelle nostre azioni: quando ci incontriamo, lavoriamo, studiamo, ci relazioniamo, amiamo, discutiamo..  

    E poi ne parliamo, se vi va, proviamo a celebrare la pace come una piccola-grande comunità, tutti insieme!  Potete raccontarcelo poi via mail ([email protected]) con un audio @alienogentile su telegram o con un DM su twitter. 

    Raccogliamo emozioni, le condividiamo, vi va?   

    Ricordiamoci delle mille condizioni di pace che CI APPARTENGONO. E teniamocele strette. Difendiamole.  

    Possiamo non essere l'Uomo come lo descrive il protagonista di "memorie dal sottosuolo" di Dostoevskij e ricordarci cosa sia la gratitudine.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]  

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla d'apertura Manic Street Preachers - If you tolerate this then your children will be next; Sigla di chiusura  by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • L'arrivo dell'inflazione degna la fine di un'era o l'inizio di un'altra? Torniamo a bomba sui nostri temi più caratterizzanti con una conversazione tutta economica incentrata su una analisi a volo d'uccello sullo scenario macroeconomico corrente e prospettico. Ci aspetta il ciclo del capex, e non tutti sono pronti.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected] 

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    musica di Enrico Marani; Sigla by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • E' San Valentino, e il nostro Grande Amore è l'approccio interdisciplinare e allora eccoci qui ad omaggiare Charles Darwin e a provare ad applicare l'Evoluzionismo nell'economia e nella finanza.

    Partiamo omaggiando "Il caso e la necessità" di Jacques Monod, una lettura essenziale per approcciare la biologia contemporanea, e andiamo ad esplorare la biosfera e gli ecosistemi, ricordando innanzitutto che il capolavoro di Darwin è intitolato "L'origine delle specie" e non "Le origini dalla specie" perché il darwinismo, la selezione, è speciazione come proliferazione di nuove specie, non un malinteso "ne resterà solo uno", che idee criminali come l'eugenetica hanno tentato di utilizzare per appropriarsi di uno dei più grandi geni dell'Umanità.

    Tra scimpanzé, cornacchie, gorilla e picchi, guardiamo insieme al comportamento "economico" di tutta la biosfera: degli animali, delle piante e persino dei fiumi

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected]

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    Sigla iniziale "The circle game" - Buffy Sainte Marie; sigla di chiusura by K. MacLeod Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Accendi la TV ed è subito Pechino.
    Archiviati i due principali podi nostrani in lizza in questo inizio d’anno (il Colle e Sanremo, in ordine istituzionale per fortuna ancora decrescente), i Giochi olimpici cinesi, con il contributo sempre galvanizzante delle prime medaglie azzurre, possono finalmente irrompere nelle nostre case.

    Non è solo sport, ovviamente. E’ panem et circenses in versione 2.0, è raffinata geopolitica, è metodico esercizio di window dressing dopo mesi di appannamento del "modello Frankenstein" cinese (turbocapitalismo di corrotta derivazione occidentale gestito dal partito unico con la sua rigorosa liturgia paramarxista).

    Qui ad “Economia per tutti” abbiamo pensato allora di ricambiare la visita. Se la Cina entra nelle nostre case, ci siamo detti, perché non andare a sbirciare cosa sta accadendo alle case dei cinesi?

    La trasferta è metaforica, d’accordo, ma solo fino ad un certo punto. Perché è il settore immobiliare cinese il focus della “conversazione inclinata” di questa settimana. Tra piante carnivore e kimono d’ordinanza, non senza un pizzico di legittimo orgoglio per aver intuito già ad ottobre scorso che Evergrande era solo la più classica e scontata punta dell’iceberg, vi raccontiamo la febbrile corsa al mattone dei cinesi. Roba, per intenderci, da far impallidire anche quell’immobiliarismo genetico, quell’inveterata fissazione per il “mattone” che è una sorta di italico carattere nazionale.

    Una storia davvero interessante per raccontare la quale siamo partiti da due numeri: 90%, la percentuale di famiglie cinesi che vivono in casa di proprietà, e 22%, il vertiginoso tasso annuo di crescita fatto registrare per dieci lunghi, folli anni, dal 2011 al 2021, dal settore immobiliare nel suo complesso.
    Cosa si nasconde dietro queste due percentuali?
    Come e perché la straordinaria potenza di fuoco generata dalla miscela di urbanizzazione, crescita demografica e crescita economica si è riversata sugli immobili?
    Come è potuto accadere che, mentre almeno i primi due fattori si arenavano, il settore, per giunta dapprima totalmente deregolamentato, entrasse in una compulsiva dimensione virtuale in cui gli acquirenti compravano sulla carta case che non c’erano e le società immobiliari si facevano anticipare dal sistema bancario questi futuri incassi per costruire abitazioni?
    Quale ruolo cruciale hanno giocato, nel gonfiare la bolla, gli enti locali cinesi con il loro complicato rapporto finanziario con il governo centrale?
    Cosa sono e quali scorie finanziariamente tossiche nascondono gli LGFV?
    Perché un regime tradizionalmente poco propenso a tollerare moti di piazza ha deciso non di sedare la protesta con la violenza, ma di placarla con l’intervento di società di proprietà statale munite dell’inquietante privilegio di poter generare debito occulto?

    Se vi interessa srotolare insieme a noi questa storia, e insieme valutarne i riflessi sull’attrattività della Cina e sul suo profilo internazionale nell’attuale, delicatissima fase geopolitica, dovete solo raggiungerci sulla vostra piattaforma preferita, ad esempio qui. Kimono gradito, ma non tassativo.

    web: http://www.PianoInclinato.it

    email: [email protected] 

    Newsletter EPT: https://tinyletter.com/PianoInclinato

    Sigla by K. MacLeod https://incompetech.filmmusic.io/song/4450-sweeter-vermouth  Lic.: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/